Daspo a vita e controlli preventivi. L’ennesimo tentativo della politica andrà in scena nei prossimi quindici giorni.

Quanto avvenuto prima della finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina ha suscitato l’inevitabile sdegno di tutto il mondo politico, con il risultato che il governo già sta pensando di mettere in piedi un piano contro la violenza negli stadi e addirittura promette una legge in 15 giorni. E già ci sarebbe da discutere sulle innumerevoli volte che si è parlato di una legge del genere, di quello che poi è stato fatto e dei risultati che sono stati conseguiti. Per non parlare del fatto che l’episodio risale a sabato sera e già sarebbe pronto un piano. Il governo della velocità d’altra parte non può mai perdere tempo, ma forse un piano in 48 ore è troppo anche per l’esecutivo guidato da Matteo Renzi.

Vediamo quali sono le misure principali allo studio di quella che è la primissima bozza di una legge che, con tutta probabilità, avrà tempi di attuazione ben più lunghi di quelli che già vengono promessi. Il tutto si ispira, e speriamo davvero, alle misure con cui l’Inghilterra negli anni ‘80 riuscì a debellare il fenomeno degli hooligans, con il risultato che oggi – nei temutissimi stadi inglesi – non succede praticamente più nulla. Si passerà attraverso un disegno di legge (con il campionato ormai alla fine non c’è ragione per portare avanti un decreto legge) il cui punto cardine sarà la possibilità di infliggere Daspo a vita per chi commette reati gravi legati al calcio, siano questi compiuti dentro o fuori dagli stadi.

Saranno inoltre aumentare le “misure di prevenzione da parte delle forze dell’ordine”, il che sta a dire che la polizia avrà maggiore libertà di muoversi per evitare che si verifichino episodi di violenza, attraverso una stretta dei controlli di rito e quella che viene chiamata “bonifica del territorio”. Che significa? Ci sarà una sorta di Daspo preventivo, che permetterà alle forze dell’ordine di impedire l’ingresso negli stadi a tutti coloro i quali sono sospettati di essere “potenziali teppisti” anche se non sono stati segnalati dalle questure (difficile, però, immaginare che una misura del genere passi davvero, vista l’eccessiva discrezionalità che lascerebbe).

Il disegno di legge (con misure immaginiamo più puntuali) sarà presentato al consiglio dei ministri della prossima settimana, con la speranza che venga approvata durante l’estate e si possa così applicare le nuove norme per l’inizio del campionato.

AC Milan v FC Internazionale Milano - Serie A

Violenza negli stadi: ecco il piano del governo é stato pubblicato su Polisblog.it alle 10:02 di lunedì 05 maggio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.

Profilo della Redazione. Con questo account verranno pubblicati i comunicati stampa, le notizie riportate da altri siti ed altro materiale generico.

No Comments

You must be logged in to post a comment.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: