Sull’ex presidente ucraino pende un mandato d’arresto internazionale. E, finita la “tregua olimpica” ai confini orientali e meridionali dell’ucraina la situazione si sta surriscaldando

La procura generale ucraina ha emesso quest’oggi un mandato d’arresto internazionale per l’ex presidente Viktor Yanukovich con l’accusa di “uccisione di massa”. A renderlo noto è stato il procuratore generale Oleg Makhnitski, esponente del partito nazionalista Svoboda.

L’ex presidente ha fatto perdere le proprie tracce da alcuni giorni: secondo Newsru.com sarebbe già espatriato in Russia, accolto a braccia aperte dal suo primo sostenitore: Vladimir Putin. Secondo le fonti di polizia citate da Glavkom.ua l’ex presidente avrebbe fatto tappa in Crimea come ospite dell’ex ministro della Difesa ucraino Pavel Lebedev, quindi si sarebbe spostato a Donetsk dall’amico oligarca Rinat Akhmetov e sarebbe arrivato in Russia via mare con il giglio minore, mentre il figlio maggiore sarebbe arrivato in Russia via terra sconfinando a Donetsk.

Il procuratore generale Makhnitski non ha perso le speranze di catturare l’ex presidente in Ucraina.

La situazione resta tesa. A Simferopoli, capitale della Crimea, quest’oggi ci sono stati scontri e alcuni ferimenti, fra tartari musulmani e russofoni. Il Parlamento della Repubblica autonoma di Crimea non si riunirà per discutere della crisi politica in atto e del possibile separatismo nella penisola russofona appartenente all’Ucraina. Manca il quorum e dal palazzo, il dibattito si è spostato alla piazza che ha visto affrontarsi le minoranze filorusse e i tartari anti-russi.

Viktor Yanukovich

Intanto tiene banco l’esercitazione ordinata da Putin che vedrà impegnati 150mila uomini, 120 elicotteri, 880 carri armati, 1200 mezzi e 8 navi militari. Dopo la “tregua olimpica”, insomma, il presidente russo torna a mostrare i muscoli. E se il ministro della Difesa Sergei Shoigu butta acqua sul fuoco dicendo che se le esercitazioni si svolgessero ai confini con la Finlandia nessuno se ne interesse, un’eventuale esercitazione di massa ai confini con l’Ucraina sarebbe da leggersi più come un atto intimidatori che come un semplice atto preparatorio.

Video | Youtube

Foto © Getty Images

Ucraina, mandato d’arresto internazionale per Yanukovich é stato pubblicato su Polisblog.it alle 19:04 di mercoledì 26 febbraio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.

from Polisblog.it http://ift.tt/1kidjEM
via PolisBlog

Profilo della Redazione. Con questo account verranno pubblicati i comunicati stampa, le notizie riportate da altri siti ed altro materiale generico.

No Comments

You must be logged in to post a comment.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: