Ancori morti sulla strada, ancora sulla Palermo-Sciacca. Un tragico incidente per via del temporale tra una Ford e una Fiat Punto. Tra le vittime un bimbo di soli 2 anni: trovato sull’asfalto quando ormai erano inutili i soccorsi.

A farne le spese del tragico incidente anche anche due anziani e due donne estratti dalle lamiere dai soccorritori. Il 29enne Giovanni Titone (padre della piccola vittima) e un bambino di 10 anni sono rimasti feriti. L’uomo subito trasportato in grave condizioni all’ospedale Villa Sofia e il bambino all’ospedale dei Bambini di Palermo.IMG_0144-624x357

Le vittime sono Alberto Titone, bimbo di Castelvetrano, la madre Maria Mergola di 25 anni, Rosa Pilo di 51, anche lei di Castelvetrano e nonna del piccolo. Nella Punto si trovavano, invece, Maria Ciaccio di 61 anni e il marito Rosario Lo Re.

Ancora una volta causa dell’incidente sarebbero state le condizioni meteorologiche e happy wheels demo la pioggia, rendendo viscido e scivoloso l’asfalto. Un forte temporale abbattutosi nei pressi di Giacalone: l’incidente è accaduto poco prima dello svincolo.

Secondo una prima ricostruzione, una delle due auto avrebbe invaso la corsia opposta mentre sulla zona si abbatteva un violento temporale.“

x1 Aggiornamenti: Giovedì 14 Ottobre ore 18.00

Emergono importanti aggiornamenti sull’incidente accaduto ieri sulla Palermo-Sciacca.

Il giovane 29enne a bordo della Ford Focus Giovanni Titone, ricoverato in stato di coma presso l’Ospedale Villa Sofia di Palermo, é risultato positivo agli esami che i medici avrebbero svolto. Era dunque sotto l’effetto di alcool e droga nel momento dello schianto.

A questo punto per lui si potrebbe configurare il reato di omicidio plurimo colposo. I carabinieri hanno aperto un fascicolo nel quale è stato iscritto il suo nome.

 

Profilo della Redazione. Con questo account verranno pubblicati i comunicati stampa, le notizie riportate da altri siti ed altro materiale generico.

No Comments

You must be logged in to post a comment.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: