Nella giornata di ieri, mercoledì 30 Ottobre 2013, un gruppo di donne e bambini immigrati e fuggiti probabilmente dai campi dell’isola di Lampedusa sono arrivati nella nostra Salemi con la speranza di essere semplicemente accolti in qualche struttura per poter passare la notte e l’indomani ripartire verso Palermo.[banner]

Invano hanno trovato porte aperte dalle tante ammirabili Associazioni laiche e religiose che in questo nostro territorio sono cosi impegnate e attente alla persona da fregarsene completamente di dare l’accoglienza a questi fratelli. Non parliamo poi del nobile e solenne Comune di Salemi attualmente unicamente interessato a contare quanti soldi ha in tasca piuttosto che attenzionare queste donne e questi bambini.
Solo alla fine della giornata alcune persone si sono avvicinate a questi immigrati e hanno optato di risolvere la scandalosa situazione indicando come momentaneo alloggio un Istituto Religioso delle suore presente nel territorio di Salemi.

Salemi

Un altro evidente segno che rende ragione alla grande ombra dell’indifferenza che in questi ultimi decenni regna a Salemi. Un’indifferenza che sta distruggendo questo nostro paese più della mancanza del denaro; indifferenza di cui tutti come cittadini ne siamo toccati e autori. Nessuna amministrazione futura potrà essere positiva per Salemi se prima non sceglierà di uscire fuori da quest’ombra.

Alessandro Palermo

No Comments

You must be logged in to post a comment.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: