Tante le mozioni presentate e discusse durante il Consesso civico di martedì pomeriggio. Tra i primi punti all’ordine del giorno un atto di indirizzo presentato dalla Commissione Bilancio e presentato dall’ Amministrazione come proposta di delibera. L’atto approvato quasi all’unanimità (astenuta Tantaro) prevede per i cittadini una serie di agevolazioni sulla Tari. A godere della riduzione (del 40, 60 o 100 per cento) saranno innanzitutto coloro che hanno una fascia Isee che oscilla tra 0 e 5000 mila euro. Agevolazioni sono previste anche per coloro i quali adottano uno o più cani randagi (riduzione del 50 per cento, non conta il numero dei cani), per chi adotta uno spazio verde (10 per cento) e altri casi in cui vi siano bambini orfani.

Le agevolazioni sono cumulabili fino ad una riduzione massima della tariffa del 70 per cento. Il Consiglio è poi passato al riconoscimento di tre debiti fuori bilancio. Nonostante molti astenuti, approvata è stata anche la proposta di delibera presentata dall’Anci contro le trivellazioni sul canale di Sicilia. Con due soli astenuti (Saladino e Tantaro) è stata votata favorevolmente anche la mozione presentata da Bascone e Costa (articolo 4) per i collegamenti aerei sulla Sicilia.

Agostina Marchese (GdS)

 

Queste in sintesi le detrazioni/agevolazioni che riguardano la TARI (tassa sui rifiuti) che sono state approvate dal consiglio comunale di Salemi:
a)per le categorie disagiate ripartite in fasce di indicatori ISEE:
-1° FASCIA: da 0 a 1.500,00 euro 100% di esenzione
-2° FASCIA: da 1.501,00 a 3.000,00 60% di riduzione
-3° FASCIA: da 3.000,00 a 5.000,00 40% di riduzione.

b)per le famiglie con portatori di handicap e famiglie numerose composte da almeno 6 componenti o a famiglie con minori orfani il cui unico genitore risulta disoccupato:
-fascia ISEE unica da 0 a 15.000,00 euro con 30% di riduzione.

c) per le famiglie che adottano un cane randagio già censito all’anagrafe canina comunale:
-la misura non presenta fasce ISEE quindi è per tutti e prevede il 50% di riduzione per un massimo di 150 euro di detrazione da applicare direttamente sulla tariffa.

d) per coloro che adottano uno spazio verde:
– la misura non presenta fasce ISEE quindi è per tutti e prevede il 20% di riduzione da applicare direttamente sulla tariffa.

*nel caso in cui un contribuente rientrasse in più di una delle categorie previste, le riduzioni potranno cumularsi fino ad una quota massima del 70% della tariffa complessiva.

*le agevolazioni sono concesse su domanda dell’interessato, da presentarsi entro il 10/12/2014, con effetto per l’anno 2014, al fine di consentire il riconoscimento delle agevolazioni entro il termine di scadenza dell’ultima rata dell’anno di riferimento, fissata al 28/02/2015.

Gruppo Consiliare PD Salemi

Profilo della Redazione. Con questo account verranno pubblicati i comunicati stampa, le notizie riportate da altri siti ed altro materiale generico.

No Comments

You must be logged in to post a comment.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: