Rimembrano ancora i ricordi di Immobile, Insigne e Verratti, tempi ormai lontani. Chi alza la Supercoppa Europea, chi vince col Barcellona e chi imbocca assist a gente come Cavani e Ibrahimovic. L’unico supersiste dell’annata Zeman resta Caprari, rallegra la simpatica idea di portare in rosa il fratello di Pogba, Mathias. All’Adriatico tutti sperano in un esito migliore dello scorso anno: dopo un avvio positivo, chiudendo il girone di andata dietro solo a Palermo ed Empoli, il Pescara ha chiuso al 15esimo posto rifilando persino cinque sconfitte di fila nelle prime 5 giornate di ritorno. Tocca al neo allenatore Marco Baroni col suo 4-3-3 far gioire i “Rangers”, un po’ come fece lo scorso anno sorprendendo tutti alla guida della Virtus Lanciano.
Ai Raggi X - Pescara
Come gioca Marco Baroni.
Come abbiamo già detto, Baroni è solito giocare col 4-3-3 ma quando serve si affida ad un 3-5-2. Puntellata la rosa secondo le proprie esigenze, predilige due esterni di attacco di corsa ma anche di copertura in fase di non possesso.
Nell’ultima partita in Coppa Italia col Chievo (vinta 1-0) si è affidato proprio al 4-3-3 con un mediano di centrocampo e due ali molto alte.
Politano e Caprari faranno sicuramente al caso suo, abili in copertura e capaci di ripartire così come già fatto col Chievo. La rapidità e la tecnica dei due aiuteranno molto la finalizzazione di Maniero, ma occhio a Melchiorri che potrebbe avere la meglio su Politano. A centrocampo, orfano quest’anno di Rizzo e Ragusa, manca ancora qualcosa. Gli arrivi di Lazzari e Appel Pires non bastano, Zuparic può servire in fase difensiva. Nielsen, deludente nella scorsa stagione, si presenta ai nastri di partenza in lotta per un posto da titolare; da tenere sott’occhio Brugman visto che difficilmente Bjarnason resterà in B. In difesa l’arrivo di Grillo non basta: ufficializzato ieri Zampano dal Verona, scorso anno in prestito alla Juve Stabia. Al momento il solo Cosic resiste della formazione dello scorso anno, scalpitano i neo acquisti Pucino e Pesoli. In porta sembrava Aresti il titolare, ma è destinato a sedersi in panchina ad osservare le gesta di Fiorillo, alla Sampdoria lo scorso anno sempre in prestito dalla Juventus. Un solo assente annunciato: Brugman, infortunatosi al crociato il 10 Maggio, dovrebbe essere in dubbio per domenica.
Baroni basa il proprio gioco sugli esterni, spesso chiamati a scambiarsi di posizione. Il duo Pavone-Repetto ha smaltito la rosa dagli ingaggi di Bocchetti, Ragusa, Zauri, Capuano, Balzano. Tra gli arrivi più importanti segnaliamo inoltre Da Silva in prestito dal Chievo, Pucino dal Chievo, Del Fabro dal Cagliari, Venuti dalla Primavera della Fiorentina, Pogba dal Crewe, Melchiorri dal Padova. La squadra ad oggi ha un’età media inferiore a quella dello scorso anno.
La rosa attualmente è composta da 32 giocatori così divisi per ruolo: 4 portieri, 11 difensori, 7 centrocampisti e 10 attaccanti. Rosa giovane, 23,5 l’età media, ma ancora da sfoltire e puntellare soprattutto in difesa e in mezzo al campo.
PORTIERI: Vincenzo FIORILLO, Simone ARESTI, Luca SAVELLONI, Tomasch CALORE
DIFENSORI: Deian BOLDOR, Uros COSIC, Dario DEL FABRO, Pasquale DI SABATINO, Fabrizio GRILLO, Emanuele PESOLI, Raffaele PUCINO, Andrea SCRUGLI, Lorenzo VENUTI, Francesco ZAMPANO, Dario ZUPARIC
CENTROCAMPISTI: Gabriel APPELT PIRES, Birkir BJARNASON, Gaston BRUGMAN, Francesco DETTORI, Hrvoje MILICEVIC, Matti Lund NIELSEN, Ransford SELASI
ATTACCANTI: Gianluca CAPRARI, Victor DA SILVA, Flavio LAZZARI, Andrea MANCINI, Riccardo MANIERO, Federico MELCHIORRI, Mathias POGBA, Matteo POLITANO, Ferdinando SFORZINI, Ali SOWE
Probabile Formazione
4-3-3 – Fiorillo; Pucino, Cosic, Pesoli, Grillo; Lazzari, Zuparic, Appelt Pires; Caprari, Maniero, Melchiorri – All. Marco BARONI
Francesco Russo

Fondatore e ideatore del blog, amante della musica e appassionato di sport a tutto tondo. Tifoso Milanista, segue il Trapani Basket e ama sfidare gli amici a Fifa 15. Il suo motto è: istruire per crescere!

No Comments

You must be logged in to post a comment.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: