In merito alla notizia diffusa qualche giorno fa dal Giornale di Sicilia circa l’azzeramento dei posti letto del nostro ospedale, il Partito Democratico di Salemi, interessatosi della vicenda attraverso i suoi rappresentanti regionali, precisa che l’ospedale manterrà tutti i posti letto e i reparti di Medicina e Chirurgia. Infatti, la bozza del nuovo piano sanitario regionale, che rimodula i posti letto alla luce dei tagli della spending review, non solo prevede un aumento complessivo dei posti in provincia di Trapani, ma non sfiora neppure il nostro nosocomio.

Visto che si tratta di un grave atto di disinformazione a danno di tanti utenti, per fare ulteriore chiarezza, riportiamo di seguito la nota dell’ASP (Azienda Sanitaria Provinciale) intervenuta sulla vicenda dell’ospedale di Salemi: “Con rifermento a notizie diffuse a mezzo stampa relative alla soppressione dei posti letto presso l’ospedale di Salemi, la Direzione Strategica dell’ASP di Trapani, tiene a precisare quanto segue: L’ ASP di Trapani già da alcuni giorni ha risposto a quanto richiesto dall’Assessorato Regionale della Salute, proponendo in merito alla riorganizzazione della rete ospedaliera alcune contro deduzioni.

Per quanto riguarda il nosocomio di Salemi e’ stata richiesta, tra l’altro, la conferma di n.26 posti letto per acuti, dedicati alla Medicina e alla Chirurgia, riservando a quest’ultima disciplina un particolare setting assistenziale volto anche ad integrarsi con le attività chirurgiche degli stabilimenti viciniori.

Quanto sopra si concilia con le altre attività socio sanitarie programmate dall’azienda all’interno della stessa struttura e relative al l’attivazione di altri posti letto RSA e agli attivandi n.4 posti letto di SUAP.

Si coglie l’occasione per sottolineare alcune eccellenze già presenti a Salemi quali l’ HOSPICE , importante struttura di riferimento provinciale per le cure palliative e il PTA importante esempio di rifunzionalizzazione ospedaliera verso le cure primarie attraverso gli AMBULATORI DI GESTIONE INTEGRATA per la presa in carico di soggetti affetti da diabete e da scompenso cardiaco.

Tutto ciò a conferma delle previsioni della legge n.5 del 2009 che vedono nel modello organizzativo del presidio ospedaliero di Salemi il realizzarsi dell’ auspicata integrazione tra territorio e ospedale”.

Un ringraziamento va a quanti, ciascuno per la propria funzione, contribuiscono a far si che la struttura di Salemi continui ad erogare servizi sanitari importanti per tante persone, nonostante alcuni ne sembrino insipegabilmente infastiditi.

Il Partito Democratico di Salemi

 

Profilo della Redazione. Con questo account verranno pubblicati i comunicati stampa, le notizie riportate da altri siti ed altro materiale generico.

No Comments

You must be logged in to post a comment.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: