LIGNY TRAPANI: Ferrante, Giurlanda (75’ Gabriele), Bonanno, Fedele, Montemaggiore, S.Maltese, A.Maltese, Figuccio (63’ Spadaro), Marrone (88’ Egele), Amoroso, Caltagirone. All. Tony Adragna

SALEMI: Romano, Robino, Fathallha, Messina (73’ R.Cangemi), Giglio, Gandolfo, Bono, Lamia, Rustico (54’ Barraco), La Rocca (54’ D.Cangemi), Artale. All. Putaggio

ARBITRO: Santino Spina di Palermo
ASSISTENTI: Zicchinolfi e Casamento di Palermo
RETI: Marrone (rig) 72’, Barraco (rig) 79’
NOTE: Espulso Montemaggiore (L) al 45’ per fallo da ultimo uomo

TRAPANI. Pari ed un punto ciascuno tra il Ligny Trapani ed il Salemi al Roberto Sorrentino. Nel match di cartello dall’ultima giornata del girone di andata succede praticamente poco.

Nel Ligny esordio dal primo minuto per il neo arrivato Walter Figuccio (salemitano ex Favignana), mentre l’altro nuovo innesto, Spadaro, si accomoda in panchina. Nel Salemi invece c’è il freschissimo ex Claudio Lamia.

Primo tempo privo di sussulti e che si conclude con la clamorosa espulsione di Montemaggiore: errore in disimpegno di Fedele, Bono lancia Rustico che, appena prima dell’area di rigore, viene toccato da Montemaggiore. Il Ligny però nonostante l’inferiorità numerica patita nel corso di tutto il secondo tempo riesce ad imbastire ottime azioni di gioco e crea le più nitide palle-gol della gara: al 2’ ci prova Figuccio con un destro da fuori area, al 7’ invece è Fedele a tentar fortuna. Al 20’, sempre della ripresa, a sfiorare il vantaggio per il Salemi è il grande ex Lamia, ma la palla non entra.

Al 27’ tiro di Amoroso e tocco di mano, secondo il direttore di gara, proprio di Lamia nella propria area di rigore nonostante sia dubbio sia il tocco che la posizione (il capitano del Ligny affermerà poi che il tocco c’era ma al massimo sulla linea): penalty per i nero arancio trasformato da Marrone che porta a quota 11 le sue reti stagionali.

Il Ligny, sempre in dieci contro undici, quasi assapora il colpaccio, ma al 34’ il direttore di gara concede un altro rigore, stavolta per il Salemi. Dal dischetto Barraco, entrato al posto di Rustico, è freddo e spiazza Ferrante.

Nel finale non succede più nulla: il Salemi con questo pari si porta a quota 28 punti al secondo posto solitario, mentre il Ligny aggancia nuovamente il Monreale al quinto posto con 23 punti.

Termina così quindi il girone d’andata. Al giro di boa il PACECO è campione d’inverno con 4 pt di vantaggio sul Salemi di mister Putaggio. In cosa lo STRASATTI con soli 3 pt in 14 partite ha un compito abbastanza difficile: recuperare in fretta gli 8 pt di svantaggio dal CARINI per provare a sperare nei play-out. Il MONREALE (che inizialmente si contendeva il primo posto col SALEMI) è il primo escluso dalla zona play-off con 23 pt proprio in exequo col LIGNY.

Per quanto riguarda la classifica marcatori, con 11 reti (come già detto) Marrone (LIGNY TRAPANI) conduce la classifica a pari merito di Rizzo (MONREALE). Staccati di 2 reti Armato (SALEMI), Parisi (Dattilo) e Vegna (MONTEMAGGIORE).

[via]

Profilo della Redazione. Con questo account verranno pubblicati i comunicati stampa, le notizie riportate da altri siti ed altro materiale generico.

No Comments

You must be logged in to post a comment.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: