A giudicare Silvio Berlusconi nel processo sulla presunta compravendita di senatori per cui è imputato a Napoli ci sarà – per sua stessa ammissione – un sostenitore di Romano Prodi.

Il giudice si chiama Nicola Russo: 19 anni fa fece parte di un comitato che sosteneva la candidatura a premier del Professore e oggi è il presidente del collegio che ha preso in carico il processo al Cavaliere. È stato lui stesso ad “autodenunciarsi” e a sollevare la questioneall’interno del Palazzo di Giustizia. Ma il presidente del Tribunale di Napoli non ha voluto sentir ragioni: la sua astensione è stata esclusa con la scusa che quando sosteneva apertamente Prodi – era il 1995 – non era ancora magistrato. Nel processo, tra l’altro, il Cavaliere è accusato di aver indotto, in cambio di soldi, l’ex senatore De Gregorio a cambiare schieramento favorendo proprio la caduta del governo Prodi.

(ilGiornale)

Studente universitario. Motto: "dipenderai meno dal futuro se avrai in pugno il presente".

No Comments

You must be logged in to post a comment.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: