Domeniche come queste accendono gli animi dei tifosi. Quando tutte le dirette avversarie pareggiano e le uniche vittorie solo quella tua e quella del Monreale (che in questo momento poco importa al Salemi) è una domenica speciale anche per l’allenatore.

Mr. Mario Putaggio, ancora in difficoltà per le scelte visto le assenze di qualche juniores, si trova a riproporre Romano tra i pali (dovendo fare a meno dell’indiscutibile, se non per la carta d’identità, numero 1 Vito Loiacono), la coppia di centrali Giglio-Gandolfo (con quest’ultimo sempre tra i migliori nelle ultime uscite), Robino, La Rocca, Fatallah, Messina, Lamia, Bono, Rustico e Armato.

Primo tempo dove a tenere il fulcro del gioco è il Salemi, nonostante il Carini si renda pericoloso più volte sui calci piazzati. Dominanza quella giallorossa che nelle trasferte quasi sempre  si sblocca in attacco solo nel secondo tempo.

Nonostante tutto da ricordare sicuramente il curioso momento in cui Rustico viene messo giù dal difensore in area quando stava cercando di dribblare il portiere: batte ma il portiere la sbaglia, tutto inutile e da ribattere secondo l’arbitro; allora va Armato che, destino crudele, sbaglia anche lui a vantaggio del portiere che per due volte nega la gioia agli ospiti.

Nel secondo tempo 5 gol in successione dove il Carini trova per due volte il vantaggio. Nel primo vantaggio sfrutta un errore di incomprensione tra Fatallah e Cangemi R. Il momentaneo pareggio del Salemi arriva di testa con Barraco che sfrutta un bell’assist di La Rocca che era andato via sulla fascia. Ancora il Carini che passa per la seconda volta in vantaggio sul 2-1 sfruttando in tapin una palla che aveva colpito la traversa. Il solito Armato risistema tutto sfruttando una palla in mischia. Ma la svolta della partita arriva grazie al recente acquisto (di grande qualità) Lamia che, fortunato anche per una deviazione, regala i 3 punti alla propria squadra. Nel finale Gandolfo spreca tra le mani del portiere l’occasione del 2-4.

Sicuramente risultato positivo per il Salemi che chiude il 2013 con un ottimo secondo posto a soli 2 punti della capolista bloccata ieri sul 2-2 a Palermo dal C.U.S.

La classifica e i risultati quindi sorridono al Salemi che, sfruttando anche il pareggio di Dattilo e Cefalù stacca di 3 punti le terze. Il 2014 sarà inaugurato con una doppia gara interna per le prime due. Il Salemi ospiterà il C.U.S. Palermo, Paceco invece riceverà il Castellamare. Turno agevole per il Salemi che prova a scavalcare Paceco per riprendersi la testa della classifica, tenuta per 3 giornate.

Di seguito la classifica:

[standings league_id=1 template=extend logo=false]

Profilo della Redazione. Con questo account verranno pubblicati i comunicati stampa, le notizie riportate da altri siti ed altro materiale generico.

4 Comments

  • Kim Bo
    22 Dicembre 2013

    ma fathallah gioca titolare?!

    • Francesco Russo
      22 Dicembre 2013

      Si da alcune giornate. Il Campionato di Promozione obbliga all’utilizzo di determinati under e visto alcune assenze da due tre giornate Mr Putaggio lo preferisce ad altri. Da gennaio con l’arrivo di Mauro Bonura dal Palermo Calcio, qualcosa cambierà.

      • Kim Bo
        22 Dicembre 2013

        Fathallah è molto tecnico però tende a fare cavolate (lo conosco bene), spero metta la testa a posto! Invece bonura come mai ritorna a salemi?

        • Francesco Russo
          22 Dicembre 2013

          Prossimamente vi spiegherò. Certo che conosci bene a “soffietto” 🙂

You must be logged in to post a comment.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: