RIO DE JANEIRO (BRASILE) – La Fifa ha aperto delle procedure disciplinari contro l’attaccante dell’ Uruguay Luis Suarez, che ha ha morso il difensore della Nazionale italiana Giorgio Chiellini. Il giocatore del Liverpool, recidivo, rischia una pesante sanzione che potrebbe escluderlo dalle prossime partite dei Mondiali 2014 con l’Uruguay.

L’ANNUNCIO DELLA FIFA – L’apertura di procedure disciplinari contro Suarez è stata annunciata dalla stessa Fifa. Secondo il regolamento in vigore, il giocatore rischia di non poter continuare a giocare in questo mondiale con l’Uruguay, ammesso ieri sera agli ottavi di finale. L’incidente è avvenuto all’ 80° minuto della partita con l’Italia finita 0-1. Rivisto alla moviola, Suarez sembra inizialmente dare una specie di colpo di testa al giocatore della Nazionale. Ma nelle immagini successive, si distingue il giocatore del Liverpool piantare i suoi denti nella spalla del difensore avversario. L’azione si è svolta alle spalle dell’arbitro, che non ha visto nulla. Ma le telecamere hanno ripreso tutto. La Fifa ricorda nel suo comunicato che la sua commissione disciplinare è indipendente ed è abilitata a sanzionare eventuali infrazioni che siano sfuggite all’arbitro durante una partita. Suarez e/o la Federazione calcio uruguayana sono invitati a fornire la loro posizione e documenti a supporto alla Fifa, per difendere la loro causa, entro il 25 di giugno alle 17 ora di Brasilia (le 22 in Italia). L’Uruguay deve giocare i suoi ottavi di finale il 28 giugno contro la Colombia a Rio. Già nel 2010, quando giocava per l’Ajax di Amsterdam, Suarez era stato sospeso per sette giornate di campionato dei Paesi Bassi per aver morso un giocatore del PSV Eindhoven, Otman Bakkal. All’epoca si era guadagnato il soprannome di “Cannibale dell’Ajax”. Anche la Federazione inglese l’ha sospeso per dieci partite per aver morso al braccio un avversario del Chelsea, Branislav Ivanovic (Chelsea).

 

from Sport – Google News http://ift.tt/1lp1vDJ
via IFTTT

Profilo della Redazione. Con questo account verranno pubblicati i comunicati stampa, le notizie riportate da altri siti ed altro materiale generico.

No Comments

You must be logged in to post a comment.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: