Degna di nota è l’iniziativa di un gruppo d’imprenditori di Castelvetrano. Giorno 18 gennaio si inaugura la sede della Università Niccolò Cusano di Castelvetrano-Selinunte. Con la creazione di 7 posti di lavoro, 1.500 mq. impegnati per alule e sale convegni, e tanti altre attività impegnate come indotto per ristorazione, alloggi in affitto per docenti, commissioni d’esame, alunni etc.

Il direttore ing. Vito Abate precisa che con una metodologia di insegnamento innovativa ed un’organizzazione territoriale capillare e funzionale, dal 2006 la UniCusano, Università pubblica non statale, istituita con decreto del MIUR del 3/11/1999, è una realtà importante nel quadro dellaformazione universitaria.

Attraverso una piattaforma multimediale alla quale si accede collegando un PC alla rete internet, è possibile fruire di una didattica moderna in modalità e-learning, comodamente da qualsiasi posto e in qualsiasi momento.

La differenza fra le università italiane e quella della sede di Castelvetrano-Selinunte è la seguente:gli allievi fin dal primo anno d’iscrizione saranno inseriti con stage formativi e continuativiall’interno di imprese di primo ordine a livello nazionale ed internazionale, prova ne è che già in fase di inaugurazione della sede, è previsto un protocollo d’intesa con UNIMPRESA (unione nazionale delle imprese) interprovinciale di Trapani e Agrigento e con la CPL CONCORDIA, impresa nazionale ed holding internazionale con sedi nei tre continenti.

L’idea universitaria viene fuori da un’esperienza trentennale d’ingegneri, commercialisti e avvocati. Si vuole avere un prodotto-professionista che durante il corso di laurea interagisca attivamente col mondo delle imprese, al fine di avere il duplice vantaggio di formare la nuova classe dirigente al passo con le migliori imprese a livello internazionale, così che al raggiungimento della laurea sia già inserita nel mondo del lavoro e secondo le imprese che avranno i laureandi nelle proprie fila saranno spronate ad adeguarsi alle nuove tecnologie galoppanti del ICT.

Se gli enti locali vogliono saltare a bordo saranno trattati alla stessa stregua delle imprese. A proposito il direttore, dell’Università degli Studi sede di Castelvetrano Selinunte, l’ing. Vito Abate, ha trovato una soluzione per il problema dei forestali della Regione Siciliana, sono in 28.000 e come è risaputo sono a totale carico dell’ente pubblico, senza produzione di reddito.

Il progetto per la messa a reddito dell’azienda forestale in linea di massima è il seguente: saranno divisi ad aree i boschi e le zone forestate, per ogni area sarà installato un impianto di macinazione e pirolisi per la trasformazione di cippato di legno in biogas ed energia elettrica, l’energia prodotta sarà immessa nelle rete pubblica e il ricavato porterà un reddito nelle casse della Regione Siciliana utile per pagare i lavoratori forestali.

Tale idea ha trovato approvazione,in linea scientifica, in un tavolo tecnico instituito presso l’azienda regionale Sicilia e Ricerca in presenza del direttore dell’università sede di Castelvetrano-Selinunte l’ing. Vito Abate, dell’amministratore di Sicilia e Ricerca dott. Antonio Parrinello e del prof. Giovanni Vattiata. In sintesi in sede del convegno del 18 gennaio ’14 verrà varata la Proposta del primo impianto progetto-pilota per pirolisi, su prototipo già realizzato da CPL CONCORDIA, utile al fine di razionalizzare la spesa pubblica dei 28.000 dipendenti della forestale della Regione Siciliana, riducendo i costi almeno del 50% con la produzione di energia.

Il direttore ing. Vito Abate è fermamente convinto che la migliore lotta alla mafia è quella di far studiare la cittadinanza: i giovani fino alla terza età, per fare acquisire la coscienza che ogni uomo è nelle condizioni di decidere per il proprio futuro, senza la necessità di cercare assistenza in strutture organizzate che non sono lo stato.

I corsi di laurea già attivi sono i seguenti 12:

 Corso di Laurea Magistrale in Scienze Economiche, Corso di Laurea in Economia Aziendale e Management, Corso di Laurea in Giurisprudenza  Corso di Laurea in Ingegneria Civile (per Ingegnere civile sezione A dell’Ordine degli Ingegneri) , Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica, Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica, Corso di Laurea in Ingegneria Industriale, Corso di Laurea in Scienze Psicologiche del lavoro e delle organizzazioni, Corso di Laurea Magistrale in Psicologia delle organizzazioni e dei servizi, Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione e della Formazione, Corso di Laurea Magistrale in Relazioni Internazionali, Corso di Laurea in Scienze Politiche e delle Relazioni InternazionaliGli esami, a breve, sono previsti in sede.

Il Learning Center di Castelvetrano si trova in un punto strategico e di facile raggiungimento, a pochi metri dallo svincolo autostradale  (A 29) Palermo – Mazara  uscita Castelvetrano, Via Caduti di Nassiriya, tel. 0924 076132.

È un edificio attrezzato con aule multimediali fruibili sei giorni su sette, sala conferenza, ampio parcheggio. Consulenti dell’orientamento sono a disposizione per colloqui individuali e per fornire tutte le informazioni utili ai potenziali studenti.

(castelvetranonews)

Studente universitario. Motto: "dipenderai meno dal futuro se avrai in pugno il presente".

No Comments

You must be logged in to post a comment.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: